Comunicazioni per i pinscheristi

 

Cari Pinscheristi

sono ormai 4 anni che lo Schnauzer Club Italiano ha assunto per nomina dell'ENCI la tutela delle razze Pinscher.

Penso che in tutto questo tempo abbiamo imparato a conoscerci e riteniamo che tutto il direttivo si sia fatto carico delle vostre esigenze. Nel corso di questo periodo di rodaggio abbiamo assistito ad un progressivo avvicinamento degli allevatori e dei proprietari al club. Ci rendiamo conto che le problematiche non siano state facili, ma la buona volontÓ di tutti sta dando i suoi frutti.

Nell'ultimo anno abbiamo considerato molto seriamente le problematiche dell'allevamento come l' eccesso di taglia e la mancanza di denti. Solo ora che, la selezione morfologico caratteriale e diventata obbligatoria per il conseguimento del titolo di campione italiano di bellezza, e che l'iscrizione al libro riconosciuti, LIR, Ŕ stato chiuso, possiamo iniziare un vero discorso zootecnico.

Daniele Poltri si Ŕ dedicato molto a portare in consiglio le vostre problematiche e da parte del direttivo abbiamo ritenuto di intraprendere un percorso atto a risolvere, speriamo, alcuni problemi.

Nel corso del 2009 si sono svolte delle riunioni tra allevatori dove sono emerse le problematiche pi¨ correnti. Nel contempo abbiamo incaricato l'UniversitÓ di Milano per una studio genetico sulla mancanza di denti. Nell'attesa di avere una relazione in materia di agenesia il consiglio direttivo a deciso che per quanto riguarda gli zwergpinscher sarÓ tollerata la mancanza di due PM inf. 1 e pertanto questi soggetti potranno ottenere in CAC in esposizione, per quanto riguarda la prova di selezione questi soggetti saranno giudicati con la B.

Di seguito potrete leggere la relazione delle riunioni e le considerazione dell'UniversitÓ di Milano.

GIANNI PENTENERO

 

SCARICA LA RELAZIONE DELLA RIUNIONE

SCARICA IL REPORT DELL'INCONTRO CON L'UNIVERSITA' DI MILANO

 

 

CHIUDI